LINEA PER APPLICAZIONI A RULLO CON “GST ZEROGLOSS” E “GST INERT”

Un video che riassume in una manciata di secondi il meglio delle tecnologie oggi disponibili nelle applicazioni a rullo. In poco meno di un minuto il nuovo video di GiardinaGroup racconta le varie tecnologie che simulano un reale processo produttivo: la spalmatrice di precisione G02/05, equipaggiata con rullo applicatore rigato per applicare circa 40 grammi al metro quadrato di finitura UV ultra opaca, un primo forno UV di gelificazione “GST GEL”, un secondo forno UV agli eccimeri GST Zeroglossche opacizza la superficie e un ulteriore passaggio per l’essiccazione finale in atmosfera inerte “GST Inert”. Una particolarità raccontata in questo video è la combinazione delle tecnologie “GST Zerogloss” e “GST Inert” nello stesso forno, una novità proposta da GiardinaGroup negli ultimi mesi che sta raccogliendo numerosi consensi, grazie soprattutto ai sorprendenti risultati che permette di ottenere: una finitura ultra opaca (2-3 per cento), un ottimo effetto “soft touch” e anti impronta combinati a una resistenza al graffio molto elevata.

La verniciatura di superfici piane con la tecnologia di applicazione a rullo è un traguardo tecnologico raggiunto negli oramai lontani Anni Sessanta, ma ha saputo rinnovarsi di pari passo allo sviluppo di nuovi prodotti vernicianti; basta pensare ai prodotti a essiccazione mediante i raggi ultravioletti e a come questi abbiano di fatto spinto verso una profonda mutazione tecnologica delle spalmatrici a rullo.

GiardinaGroup è stata da sempre protagonista di questa evoluzione a livello mondiale, adottando prima un rullo dosatore con rotazione “Reverse” per ottenere finiture di alto livello, per poi arrivare a progettare e costruire una spalmatrice a doppio rullo applicatore, il secondo con rotazione “Reverse”, per applicazioni di elevate quantità di prodotto pur mantenendo una superficie liscia; per non parlare delle stuccatrici che hanno permesso a centinaia di utilizzatori in tutto il mondo di valorizzare la qualità dei supporti.

Un percorso che ha le proprie fondamenta nelle grandi competenze tecniche e meccaniche che hanno permesso di definire soluzioni – quali, ad esempio, l’adozione di un rullo applicatore che sia sempre dello stesso diametro del rullo di contrasto ­– per raggiungere livelli di qualità e di affidabilità superiori, arrivando alla costruzione di macchine con una larghezza utile di lavoro fino a 3.400 millimetri per importanti clienti a livello mondiale.

In GiardinaGroup l’evoluzione dei metodi di applicazione è da sempre accompagnata dalla massima attenzione a tutti i passaggi che concorrono al processo di verniciatura: dalla tecnologia di essiccazione al pre-trattamento, senza dimenticare l’automazione e la movimentazione.

Ed è proprio nell’ambito delle tecnologie di essiccazione che nel 2018 GiardinaGroup ha presentato la tecnologia agli eccimeri “GST Zerogloss”, grazie alla quale è possibile ottenere superfici ultra opache con ottime caratteristiche qualitative e una resistenza meccanica ai massimi livelli.

Nella conoscenza di ogni specifica fase del processo di finitura risiede il segreto della qualità GiardinaGroup: solo la costante attenzione al conseguimento della massima sinergia possibile fra l’evoluzione continua dei metodi di applicazione, dei sistemi di essiccazione, dei prodotti vernicianti e dei trend estetici – senza tralasciare il design e le esigenze del mercato finale – può portare a questi risultati.

Guarda il video